La coscienza ossea

ANATOMIA POETICO  CON  ALAIN DI URSEL

Laboratorio di Coscienza del Corpo per il Gesto
Durante due giorni Alain di Ursel, vero mago del gesto va a farci introdurre dans son “laboratorio di anatomia poetica.”

◼︎ Le conoscenze approfondite che ha del Catene G.D.S. in quanto insegnante aggiunto all’antropologie del gesto di Marcel Jousse distingue il suo percezione ludique e profonda che ha del gesto e del corpo. Alain di Ursel, cinesiterapista, fatto parte dei primi collaboratori di signora Godelieve Struyf-Denys. Nutrito dai suoi studi alla scuola di teatro Giacomo Lecoq, arricchisce la pedagogia del metodo GDS
per il mimo ed il théâtralisation. Insegna alla scuola da teatro e del mimo LASSAAD a Bruxelles dal 1983

 

◼︎ Durante questo laboratorio, ci dividerà il suo approccio teatrale, dinamico, intuitivo e creatore dell’anatomia.

Ci guiderà nelle immagini e le sensazioni che coniugherà in ciascuno di noi nello scopo di farci scoprire la nostra ossatura ossea al più vicino alla nostra realtà anatomica.

Le nostre catene muscolari, tutto lungo gli esperienze corporellesque ci proporrà, armonizzeranno le loro tensioni une rispetto agli altri come altrettanto di corde di violino re-accordato…

 

◼︎ La ‘dittatura’ della ‘buona salute’ buona potrebbe spingere a sbarazzarsi dei dolori costo che costa, per una comodità legittimo senza-dubbio. Ma il dolore potrà cambiare apparenza e di posto, sparire, nascondersi nelle profondità aspettando di essere sentita! Ogni dolore è, o contiene, un gesto in “stand by”, decodifichiamolo!

 

◼︎ Questo laboratorio si rivolge a tutti i professionisti delle tecniche corporali e sarà un’opportunità di scoprire diversamente l’anatomia che nei libri, ma anche la nostra posizione e nostra gestuale, al più vicino alle particolarità del corpo di ciascuno.

 

 È un’esperienza unica a vivere ed a rivivere alla quale vi invitiamo!
imagestoolsresize
Alain d’URSEL

Prossime stage per professionisti al C.F.P.C : 2018 : date prossimamente in fila                 

☛ Siete interessati? Prato-iscrizioni aperte (corso per professionisti limitati a 16 partecipanti)

💤 Alloggio possibile sul posto (28.00 € per notte e per nessuno pt. déj. includi)

Alain d’Ursel fa parte dei primi collaboratori di signora Godelieve Struyf-Denys, portando la pedagogia per il mimo ed il théâtralisation nell’insegnamento nel metodo GDS. Insegna alla scuola di teatro LASSAAD da 1983, introducendo tutta la ricchezza delle sue conoscenze in catene muscolari ed articolari GDS. Il suo scopo è di fare ritrovare agli alunni, col più di semplicità, di umiltà e di realtà, il corpo come è, come un artigiano che va a sgomberare poco a poco tutto ciò che è inutile per arrivare a conoscere meglio l’attrezzo che ha in mano.

Questo corso ha per obiettivo di andare all’incontro della “Struttura Ossea”: l’osservazione e la percezione dello scheletro ci faranno entrare allo stesso livello in più sottile dei meccanismi del corpo, quello del PA-AP, via il vissuto corporale.

Andiamo ad integrare per il gesto, gli stiramenti, il massaggio che ristruttura il théâtralisation di questi collocamenti in tensioni ricambio dei feudi per finire a percepirli nelle ossa. La coscienza del tessuto osseo che vive dotato di un’elasticità dimenticata, troverà un posto centrale nell’elaborazione del gesto giusto.

Abborderemo il concetto del tenségrité molto in voga attualmente dagli osteopati, per aiutarci a visualizzare ed ad integrare in si questo gioco delle tensioni reciproche.

 

Prossimo stage per professionisti a Camblain-l’Abbe :
Luogo ed alloggio: Centro di formazione Philippe Campignion
6 via del Cavée – 62690 Camblain-l’Abbé
Alloggio possibile sul posto: vedere rubrica: “alloggio”

Iscriversi per email : posturemouvement@gmail.com

 

Partecipazione : 290.00€  questo corso è limitato a 16 partecipanti e si rivolga ai professionisti.

Per più di notizie contattate Charles :

posturemouvement@gmail.com

+33 (0) 6 58 69 85 64

Les Os sont un tissu vivant : leurs travées subissent des tensions variables et sont tour à tour sollicités en compression, traction, avec des composantes variables de torsion et de cisaillement.

Le tissu osseux réagit à ces stimulations et ses fibres jouent alternativement le rôle d’élément souple et d’élément solide.

Comme les fractales, nous retrouvons en petit ce que nous pouvons observer en plus grand avec la relation des os comme élément solide et les muscles et fascias comme élément souple et actif.

Les observations ainsi que les concepts qui en découlent faites par Madame Struyf montrent de façon biomécanique le jeu des tensions musculaires antagonistes et réciproques.

La répartition des fiefs de chaque chaîne sur le corps peut s’exprimer par une image synthétique sous la forme

Le Ossa sono un tessuto vivente: le loro arcate subiscono delle tensioni variabili e sono sollecitate uno dopo l’altro in compressione, trazione, coi componenti variabili di torsione e di taglio.

Il tessuto osseo reagisce a queste stimolazioni e le sue fibre sostengono alternativamente il ruolo di elemento agile e di elemento solido.

Come i fractales, ritroviamo in piccolo ciò che possiamo osservare ne più grande con la relazione delle ossa come elemento solido ed i muscoli e fascias come elemento agile ed attivo.

Le osservazioni così come i concetti che ne conseguono fatti dalla Signora Struyf mostrano in modo biomeccanica il gioco delle tensioni muscolari antagoniste e reciproche.

La ripartizione dei feudi di ogni catena sul corpo può esprimersi per un’immagine sintetica sotto la forma di una stella, detta del potere condiviso.